Un uomo di 65 anni, originario di Caserta, è stato arrestato ieri dalla polizia nella mattinata di ieri, mercoledì 19 aprile, con l'acqua di violenza sessuale. L'uomo viaggiava sul treno regionale Roma-Cassino, quando ha iniziato a molestare pesantemente una giovane donna che gli sedeva di fianco nello stesso scompartimento. Prima ha cominciato a palpeggiarla, poi a masturbarsi di fronte a lei.

Gli agenti, che viaggiavano sulla stessa carrozza, hanno sentito le urla della ragazza e rendendosi conto di quanto stava accadendo, sono immediatamente intervenuti per fermare il molestatore. Quando il 65enne si è accorto della presenza delle forze dell'ordine ha tentato di fuggire ma è stato fermato e arrestato. Da quanto si apprende l'aggressore avrebbe diversi precedenti di polizia.