Sarà una giornata di disagi, quella di giovedì 6 luglio, per coloro che usufruiscono abitualmente del trasporto pubblico a Roma. Scongiurato lo sciopero dello scorso 26 luglio, i lavoratori incroceranno nuovamente le braccia il prossimo giovedì. La sigla sindacale Sul ha indetto una agitazione di 24 ore, che metterà a dura prova i trasporti, mentre Usb e Faisa Confail si fermeranno per 4 ore, rispettivamente dalle 11 alle 15 e dalle 8.30 alle 12.30.

Lo sciopero riguarderà i mezzi Atac (a rischio dunque metro, tram, bus e ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma Termini-Centocelle) e u bus periferici gestiti dalla società Roma Tpl. Per quanto riguarda lo sciopero di 24 ore, le fasce di servizio garantite sono quelle che vanno dalla mattina fino alle 8.30 e dalle ore 17 fino alle 20.