Tre autobus Atac sono stati danneggiati da sassi lanciati contro i vetri, in via Luigi Candoni e via Isacco Newton, in zona Muratella e Magliana. Le parti danneggiate dall'urto con le pietre sono sia quelle laterali che frontali, con vetri infranti e vetture costrette a rimanere ferme nei depositi in attesa di essere riparate. A denunciare i fatti è la leader del sindacato Cambia-menti m410 Micaela Quintavalle, che sul suo profilo Facebook ha postato le foto dell'accaduto, sottolineando come non è la prima volta che in zona accadono fatti simili e la vicina presenza del campo rom di via Candoni.

Sassi contro i bus e vetri infranti: la denuncia.

Intorno alle ore 23.30 i veicoli 6107 Mercedes e 3188 Citelis il lancio di pietre contro i bus. Il primo, è stato colpito con un sasso molto grande, quanto una mano, dal lato autista che stava rientrando al deposito della Magliana. Il secondo, invece, stava uscendo dalla rimessa e doveva iniziare la prima partenza del notturno n5. L'episodio è costato la cancellazione di 4 corse."

"Fatti come questi accadono da anni a danno del personale. Questa è l' ennesima dimostrazione che un onesto lavoratore, mentre svolge il proprio turno di servizio, deve avere il terrore di essere considerato tiro al bersaglio. Uno dei due colleghi che hanno subito l'aggressione, infatti, era in evidente stato confusionale", ha denunciato Micaela Quintavalle. Poi un terzo fatto, questa volta in via Isacco Newton, con un n19 danneggiato lateralmente.