Circa mille tifosi francesi sono attesi domani nella Capitale per la partita di Europa League tra Roma e Lione. Dopo gli scontri tra ultras fuori dallo stadio al termine del match d'andata, c'è massima attenzione da parte della Questura capitolina per possibili ritorsioni. Tra i mille supporters della squadra francese, ci sarebbero circa quattrocento tifosi ritenuti potenzialmente problematici da parte delle forze dell'ordine. Nel mirino della polizia non c'è solo il controllo delle zone limitrofe allo stadio Olimpico, ma anche del centro storico e dei quartieri della movida, che saranno sorvegliati speciali proprio per cercare di ridurre al minimo il rischio di ripetere ciò che avvenne due anni fa prima della partita tra Roma e Feyenord. In quell'occasione i tifosi olandesi arrivati nella Capitale devastarono piazza di Spagna e provocarono incidenti e scontri con le forze dell'ordine.

In vista della partita con il Lione, il questore Guido Marino annunciato il divieto di consumo e vendita di bevande in contenitori di vetro nel centro storico, divieto di muoversi in corteo a piedi verso lo stadio, divieto di andare in giro con bottiglie o contenitori in vetro, divieto di bere alcolici se non in luoghi autorizzati. Le prescrizioni della Questura saranno stampate su alcune locandine e volantini scritti in francese che verranno distribuiti ai tifosi del Lione.