Un colpo di pistola partito per errore. Questa, almeno secondo le prime ricostruzioni, sarebbe la dinamica di una tragedia che si è consumata questa mattina a Roma, in via degli Elci. Un uomo di 35 anni, guardia giurata di un istituto di vigilanza, è morto dopo essere stato colpito da un proiettile partito dall'arma del compagno di stanza, un 23enne. La vittima era di origine tedesca e si chiamava David Hombucher.

Sul caso indaga la squadra mobile di Roma, che dovrà cercare di fare luce sulla vicenda. Secondo quanto affermato dal compagno di stanza della vittima, che ha dato subito l'allarme, la tragedia sarebbe avvenuta mentre il 23enne stava pulendo la propria pistola d'ordinanza: anche lui, G.G., è una guardia giurata di professione. I due, colleghi presso la Mc service, si trovavano assieme nella stanza nel quartiere Prenestino, in un appartamento dove risiede un terzo inquilino. Improvvisamente sarebbe partito un colpo, che ha raggiunto il 35enne alla spalla. Per l'uomo non c'è stato nulla da fare, nonostante i soccorsi.