Ieri Roma era pulitissima. Da una parte c'erano i volontari del Partito democratico con la ramazza in mano. Dall'altra gli operatori ecologici dell'Ama del Comune che si affrettavano a ripulire le strade e a svuotare i cassonetti prima dell'arrivo delle "magliette gialle" di Matteo Renzi. A Centocelle, addirittura, i 5 Stelle e i dem hanno spazzato insieme piazza dei Gerani. Si scambiavano occhiate in cagnesco, rabbiose, ma tutti e due i gruppetti cercavano di ripulire le strade della città. Quasi una gara a chi finiva prima di spazzare.

Ma in una città ‘normale' bisogna aspettare una litigata tra la sindaca e il leader del principale partito d'opposizione in consiglio comunale per avere i cassonetti svuotati? La battaglia politica tra il partito di Renzi e l'amministrazione di Virginia Raggi si combatte sulla ‘mondezza'. C'è bisogno di fare la guerra sui rifiuti per garantire quella che dovrebbe essere la normalità? Per diverse settimane i cassonetti verdi di alcuni quartieri della Capitale non sono bastati a contenere l'immensa mole di immondizia, che spesso finiva sui marciapiedi e sulle strade. Ieri, come d'incanto, l'emergenza non c'era più. E anzi, come svelato in un servizio di Fanpage.it, realizzato da Simona Berterame, gli operatori del servizio giardini del Comune si affrettavano a pulire i parchi prima dell'arrivo dei volontari "gialli". "Avendo da ieri notte pubblicato i siti dove saremmo stati, l'Ama passa in continuazione. Il risultato lo abbiamo ottenuto", conferma Roberto Giachetti, candidato sconfitto del Pd alle scorse amministrative. Nelle  24 ore precedenti all'iniziativa del Pd, conferma la stessa Ama, 4mila operatori e 1.800 mezzi hanno svuotato circa 64mila cassonetti per un totlae di 3.311 tonnellate di rifiuti indifferenziati raccolti, 700 tonnellate in più rispetto alla media.

Se l'amministrazione guidata da Raggi doveva mostrare a tutta Italia che in realtà nella Capitale non c'è alcuna emergenza rifiuti, i volontari del Pd dovevano trovare, per forza, le prove di una città sporca e trasandata. E' battaglia politica, quella tra Renzi e il Movimento 5 Stelle, e ha avuto il merito, questo va riconosciuto, di riportare Roma ad una situazione di semi-normalità in merito alla questione rifiuti. Ma i cittadini romani dovranno aspettare un nuovo scontro tra il segretario Pd e la sindaca Raggi per avere di nuovo la città pulita?