Valerio, 17 anni, atleta paralimpico con la sindrome di Down che ha salvato due sorelline dalle onde del mare di Sabaudia e da un sicuro annegamento racconta con molta semplicità e orgoglio quanto accaduto nelle acque vicino Roma. Lo fa ai microfoni di TgCom24: "Le bambine – dice – avevano paura, l'acqua era alta ed erano troppo lontano. Ho fatto un salvataggio…". Il ragazzo è riuscito insieme al papà a portare a riva le due sorelline, una delle quali era in forte difficoltà a causa dell'acqua troppo alta per loro. "Non ho avuto paura – ha detto ancora alla emittente all news di Mediaset – perché ho imparato a nuotare in piscina".

Valerio Catoia è nell'acqua da quando aveva pochi anni di vita e da allora nuota quattro volte a settimana e fa anche atletica leggera. Ha di recente vinto un argento nei 50 metri stile libero e ora il governo, attraverso il ministro dello Spot Luca Lotti vuole premiarlo: "Ho chiamato i suoi genitori per complimentarmi personalmente, ma anche per invitare Valerio al ministero per lo Sport, perché merita un premio speciale per quello che ha fatto. Un gesto semplice ma sincero per dirgli che è un grande esempio per tutti noi. E per regalargli una sorpresa…".