Da ieri è ufficiale. A Lima il Comitato internazionale olimpico, ha proceduto alla cerimonia di doppia assegnazione dei giochi iridati. Nel 2024 le Olimpiadi si terranno a Parigi, un secolo dopo l'ultima edizione nella capitale francese, mentre nel 2028 torneranno a Los Angeles, città in cui si disputarono già nel 1984.

Il "no" del M5s e Virginia Raggi alle Olimpiadi a Roma.

Un'assegnazione quella di Parigi, che arriva dopo la marcia indietro di Roma, data come grande favorita e per molti già con la vittoria in tasca. Una rinuncia arrivata dopo il "no" della giunta guidata da Virginia Raggi – una posizione già ampiamente rivendicata in campagna elettorale – che ha deciso di ritirare la disponibilità della città ad ospitare le Olimpiadi, tra infinite polemiche politiche.

Lo sfogo dell'ex candidato sindaco Roberto Giachetti.

Così, quando la sindaca di Parigi Anne Hidalgo ha commentato entusiasta la vittoria su Twitter, Roberto Giachetti, ex candidato sindaco del Partito democratico e ora vicepresidente della Camera e consigliere comunale a Roma, non si è tenuto e ha cinguettato arrabbiato sul social network: "Quanto mi rode il culo". Un linguaggio non proprio francese, viene da dire anche senza cercare facili giochi di parole, ma che rispecchia in maniera realistica lo stato d'animo degli esponenti democratici, che avrebbero voluto festeggiare questa vittoria al governo del paese e della capitale.