Tragedia sfiorata ieri sera a Roma, in un'abitazione di Ostia. Una donna di 48 anni è stata bloccata con l'accendino in mano mentre stava per fare esplodere il proprio appartamento, ormai saturo di gas. La donna, una 48enne, già sei mesi fa aveva cercato di compiere un gesto simile. Ieri sera, dopo l'allarme lanciato attorno alle 20 da alcuni vicini, insospettiti dal forte odore di gas, i poliziotti sono intervenuti nuovamente nella casa della 48enne, in via della Azzorre 453.

Dopo aver aperto a spallate la porta di ingresso hanno trovato la donna con l'accendino in mano, pronta a far scoccare la scintilla che avrebbe fatto esplodere l'abitazione, precedentemente riempito di gas dalla 48enne. In un'altra stanza della casa gli agenti hanno trovato la madre della donna: era in compagnia dei propri cani e ha detto di non essersi accorta di niente. Il provvidenziale intervento delle forze dell'ordine ha evitato il peggio. La 48enne è stata allontanata dallo stabile e ricoverata all'ospedale Grassi di Ostia.

Coinvolto l'attore Enzo Salvi: "Tragedia sfiorata"

Nel palazzo abita anche l'attore Enzo Salvi, che su Facebook ha scritto: "Un Ringraziamento Di vero Cuore agli Agenti della Polizia di Ostia che ieri pomeriggio hanno impedito , con grande professionalità e sangue freddo ad una donna di far esplodere il palazzo mettendo in sicurezza tutte le famiglie che vi abitano compresa la mia".