in foto: Luciano Rispoli con la cantante Rita Forte, presenza fissa del suo "Tappeto Volante"

Luciano Rispoli, il popolare conduttore tv morto ieri sera a Roma a 84 anni, si terranno domani alle 11 nella chiesa di San Timoteo, in zona Casalpalocco. A darne notizia è la famiglia. Nato a Reggio Calabria, Rispoli era da sempre legato alla Capitale, dov'era giunto in giovane età. A Roma era entrato in Rai, nel 1954 e nella fine degli anni Settanta, alla direzione del Dipartimento Scuola Educazione inventa su Rai 1 "Parola mia", un quiz sulla lingua italiana a metà tra divulgazione e intrattenimento. Negli anni Novanta passa a Telemontecarlo con "Tappeto volante" una serie di interviste sempre dai toni pacati a personaggi della politica, della cultura e dello spettacolo.

"Ricordo con profonda commozione Luciano Rispoli, un grande protagonista della nostra televisione, un signore vero che sempre si e' dimostrato tale, in video e nella vita. Professionale, umoristico, elegante, la sua e' stata una "lezione televisiva". Mi stringo con affetto ai familiari che lo hanno accompagnato in questi anni con esemplare virtù". Lo scrive in una nota il Presidente della Commissione Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini.