Margherita, studentessa romana di 24 anni, è morta mentre camminava su un sentierino dell'Adamello, provincia di Brescia, a quota 2.100 metri. Era insieme al suo fidanzato e stavano cercando di rientrare velocemente a valle perché un temporale li aveva sorpresi. La ragazza è scivolata per la fretta e ha fatto un volo di oltre 200 metri.

Un'altra persona che si trovava vicino a loro ha visto tutta la scena e ha subito allertato il soccorso alpino. In un primo momento le squadre dei soccorritori delle stazioni di Media Valle, Breno ed Edolo hanno faticato non poco per raggiungere la ragazza e solo quando il temporale è diminuito d'intensità l'elicottero è riuscito ad arrivare sul luogo dell'incidente e a recuperare il corpo della 24enne. Sotto shock il fidanzato, che ha praticamente visto morire la sua ragazza davanti ai suoi occhi. "Abbiamo tentato di afferrarla ma non ci siamo riusciti", ha raccontato in lacrime Lorenzo, il fidanzato, ai carabinieri della stazione locale.

Margherita studiava letteratura all'Università La Sapienza di Roma.

Margherita studiava letteratura all'Università La Sapienza di Roma e aveva come hobby il teatro e la montagna. Insieme al ragazzo 27enne, con cui era insieme da tre anni, erano soliti andare a fare escursioni in alta quota. Residente al quartiere Fleming di Roma, Margherita aveva studiato al liceo Mamiani. La sua famiglia è stata avvertita dalle forze dell'ordine nel pomeriggio di ieri. Immediatamente il padre, la madre e il fratello maggiore sono partiti da Roma per raggiungere la provincia di Brescia. La salma è stata consegnata ai famigliari per i funerali. Il profilo Facebook di Margherita racconta una ragazza sempre sorridente, spesso in viaggio o impegnata nelle prove o negli spettacoli organizzati con il gruppo teatrale che frequentava a Roma.