Una bimba di quattro anni è ricoverata in gravi condizioni al Policlinico Gemelli di Roma dal lunedì di Pasquetta. A picchiarla fino a ridurla in condizioni critiche la mamma di soli 21 anni, residente in via Angelo Fava, nel quartiere Monte Mario. In pratica la madre, una donna originaria della provincia di Caserta, stanca della bimba che piangeva, anziché calmarla l'avrebbe aggredita fisicamente. Secondo quanto si è successivamente appreso sarebbe stato un coinquilino ad accusare la giovane madre di aver picchiato la piccola di 4 anni, finita in condizioni gravi (ma non in pericolo di vita) in ospedale.

Il dramma familiare a Monte Mario.

Constatate le condizioni della piccole, arrivata solo nella mattinata di ieri, martedì 18 aprile, nel nosocomio romano, trasportata in codice rosso da un'ambulanza del 118, i medici hanno deciso di informare le forze dell'ordine. Gli agenti del commissariato di Primavalle hanno fermato la madre e, dopo averla ascoltata, l'hanno tradotta nel carcere di Rebibbia. La donna è stata arrestata dalla polizia per maltrattamenti in famiglia mentre l'uomo, un romeno con passaporto italiano, potrebbe essere denunciato per omissione di soccorso. È possibile che per ricostruire esattamente la dinamica gli investigatori ascolteranno anche gli altri inquilini dell'abitazione di via Fava, per ricostruire con esattezza l'accaduto. Nel pomeriggio si è appreso che la piccola ha avuto una prognosi di 40 giorni.