in foto: Foto LaPress

Una donna getta una cassaforte dalla finestra della sua abitazione, nel quartiere di Torre Spaccata, a Roma Est per nascondere le tracce di un furto. Nel forziere, di proprietà di un 24enne romano, è stata trovata una pistola semiautomatica, un silenziatore artigianale, una placca delle forze dell'ordine e un paio di manette. Durante le indagini sul furto in un appartamento nella zona del Pantheon accaduto nel mese di agosto, gli agenti del Commissariato Trevi Campo Marzio sono risaliti agli autori: sarebbero due romani di 40 e 47 anni. Dopo le perquisizioni avvenute della casa di una donna coinvolta della vicenda, sono stati arrestati lei, una 49enne romana, insieme al 40enne, mentre altre due persone sono state denunciate.

Trovate armi e droga.

l bliz degli agenti ha scoperto un copioso bottino: un giubbotto antiproiettile, un fucile a canne mozze, due pistole semiautomatiche, proiettili. Oltre alle armi, sono stati trovati 70 grammi di cocaina insieme al materiale necessario per il confezionamento e quindi destinate allo spaccio sul mercato della movida capitolina. Sequestrata anche una grande quantità di denaro contante. Ulteriori indagini hanno consentito di accertare che tutto il materiale preso in custodia apparteneva al 40enne e che la donna, proprietaria di casa, lo aiutava a nasconderlo nel suo appartamento. A casa del 47enne romano invece, gli investigatori hanno rinvenuto alcune ricetrasmittenti sintonizzate sulle frequenze delle forze dell’ordine, motivo per il quale è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Le successive indagini cercheranno di stabilire la provenienza del materiale sequestrato ed il suo eventuale utilizzo in azioni delittuose.