Ryan Gosling è un musicista jazz, Emma Stone un'aspirante attrice. Insieme sono i protagonisti di "La La Land", film del 2016 campione d'incassi realizzato come un musical contemporaneo che omaggia le classiche pellicole musicali prodotte tra gli anni cinquanta e sessanta. Il titolo è sia un riferimento alla città di Los Angeles sia al modo di vivere nel "mondo dei sogni" o "fuori dalla realtà". "La La Land" è un accurato mix di musica e immagini, con un commovente sottofondo di malinconia. Impossibile lasciarsi sfuggire l'occasione di guardarlo immersi nell'atmosfera del cinema all'aperto a San Saba. Appuntamento alle ore 21.15, costo del biglietto 5 euro.

Trama del film.

Nella città di Los Angeles prende vita un'intensa e burrascosa storia d'amore tra Mia, un'aspirante attrice che tra un provino e l'altro serve cappuccini alle star del cinema negli studi della Warner Bros.; e Sebastian, un musicista jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Ma quando iniziano ad arrivare i primi successi, i due si dovranno confrontare con delle scelte che metteranno in discussione il loro rapporto. La minaccia più grande sarà rappresentata proprio dai sogni che condividono e dalle loro ambizioni professionali. Il finale, senza svelare troppo, lascerà gli spettatori con un po' d'amaro in bocca.

Premi e riconoscimenti.

Il film è stato presentato in anteprima alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, dove la Stone ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile. Ha ricevuto 14 candidature ai Premi Oscar 2017, eguagliando il record di film come "Eva contro Eva" e "Titanic", aggiudicandosi infine 6 statuette. Si è guadagnato sette Golden Globe su sette candidature, il Premio del Pubblico al Toronto International Film Festival e molti altri numerosi riconoscimenti internazionali come quello di miglior lungometraggio ottenuto al British Academy Film Awards 2017.