Nel mirino della commissione Ecomafie ci sono i  due impianti Tmb (Trattamento meccanico-biologico dei rifiuti) di Roma. E' in corso in queste ore, infatti, l'ispezione sui centri di proprietà dell'Ama disposta dalla commissione parlamentare d'inchiesta sul trattamento dei rifiuti. A renderlo noto è il presidente Alessandro Bratti, Partito democratico: "Già nel maggio del 2015 – si legge nella nota stampa – la commissione aveva disposto un'analoga iniziativa per i quattro TMB romani. I carabinieri del Noe in quell'occasione avevano controllato sia gli impianti di Ama che del gruppo Colari, non riscontrando nessuna particolare criticità. I risultati dell'ispezione in corso verranno comunicati non appena disponibili".

Le ispezioni riguardano gli impianti  Tmb di proprietà AMA, cioè quelli di via Salaria e Rocca Cencia. Gli altri due impianti, di proprietà del gruppo Colari, sono Malagrotta 1 e Malagrotta 2.