L’Università Roma Tre è tra le 100 migliori università emergenti del mondo. Nella classifica “Times Higher Education 100 under 50” dedicata alle 100 università con meno di 50 anni, Roma Tre è all’84esimo posto. La salita in classifica è stata veloce: lo scorso anno si trovava al 100esimo posto Times Higher Education applica gli stessi 13 indicatori di performance della classifica mondiale, “The World University Rankings”; gli indicatori vanno dalla reputazione sull'insegnamento alle citazioni sulla ricerca, dal rapporto docenti/studenti alle pubblicazioni internazionali fino al trasferimento di conoscenza e ai fondi per la ricerca dalle imprese.

"Siamo molto soddisfatti di questa valutazione", commenta il rettore di Roma Tre, Mario Panizza. "Nonostante le politiche riduttive, continuiamo ad investire sulla didattica e sulla ricerca accrescendo e non diminuendo le risorse dedicate, nell’assoluta convinzione di fornire in tal modo al Paese e alle giovani generazioni un servizio necessario, insostituibile e determinante. Nel quadro universitario segnato, negli ultimi anni, da un calo delle immatricolazioni, noi siamo in controtendenza e questo rating premia il nostro impegno che continuerà su tutti i fronti sperando che gli atenei possano contare in futuro su più risorse, pena l’inevitabile retrocessione dell’Italia in un campo così cruciale come quello universitario".