Dopo il rogo all'interno del deposito di rifiuti Eco X sulla via Pontina vecchia, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci (M5s) ha disposto con un'ordinanza la chiusura in via precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado per le giornate di lunedì 8 e martedì 9 maggio. La chiusura è resa necessaria al fine di "consentire le operazioni di pulizia straordinaria che dovranno interessare le aree eventualmente esposte alla ricaduta da combustione", operazioni che dovranno essere assicurate dai responsabili delle stesse strutture.

Divieto di raccolta ortaggi entro 5 chilometri dal rogo.

Il primo cittadino con la stessa ordinanza ha inoltre disposto alcuni divieti nel raggio di 5 chilometri dal luogo dell'incendio, che continua a preoccupare i residenti della cittadina in provincia di Roma sia per le fiamme, tornate nel corso della scorsa notte, sia per l'eventuale presenza di sostane pericolose tipo l'amianto all'interno del deposito. Eventualità negata dai responsabili della Eco X, ma su cui si attendono le analisi dell'Arpa. I divieti disposti dal sindaco Fucci riguardano la raccolta, la vendita e il consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati, il pascolo degli animali, l'utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall'area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione e il razzolamento degli animali da cortile, che dovranno dunque essere mantenuti al chiuso.

Nell'ordinanza il sindaco ha inoltre disposto che i prodotti ortofrutticoli derivanti dalla coltivazione nei terreni posti al di fuori della predetta area ma in zone immediatamente prospicienti debbano essere sottoposti prima della consumazione ad accurato lavaggio in acqua corrente e potabile. Permane il divieto di rientrare nelle proprie abitazioni e/o uffici e luoghi di lavoro per coloro che risiedono e lavorano in un raggio di 100 metri dal rogo, fino a quando le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco saranno concluse e "fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria". Il primo cittadino ha anche disposto, in via precauzionale, "una pulizia straordinaria di tutte le strade interessate dall’evento nonché delle relative pertinenze, a partire da quelle nelle immediate vicinanze delle scuole e dei luoghi pubblici maggiormente frequentati". Il sindaco ha inoltre raccomandato ai cittadini che risiedono a 2 chilometri dall'incendio di mantenere la chiusura delle porte e finestre delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, "al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti".

Il sindaco di Pomezia Fucci: "Situazione sotto controllo"

Sulle operazioni di spegnimento del rogo il sindaco Fucci ha scritto: "La situazione è sotto controllo e continuano le operazioni di spegnimento dell’incendio. In attesa di ulteriori risultati analitici sulla qualità dell’aria, che arriveranno solo nei prossimi giorni come indicatoci dall’Arpa Lazio, invito la cittadinanza a seguire le indicazioni dell’ordinanza. Sottolineo che rimane valido l’ordine di evacuazione per i residenti che vivono nel raggio di 100 metri dal luogo dell’incendio, mentre non vige alcun obbligo di chiusura dei servizi e delle attività nel raggio di 2 km, per cui rimangono comunque valide le raccomandazioni di tenere porte e finestre chiuse".