Gli scarichi di una lavanderia industriale in via Pian Due Torri, alla Magliana, venivano smaltiti nel water di un bagno. I saponi utilizzati dalle lavatrici, cioè, andavano a finire direttamente nelle fogne senza passare per alcun depuratore. La polizia locale ha sequestrato e chiuso il locale commerciale per inquinamento, odori sgradevoli, evasione di tributi e mancanza di autorizzazione. Il titolare, un bengalese di 40 anni, è stato sanzionato con una multa da 3mila euro e denunciato.

Nella lavanderia erano in funzione ben quattro lavatrici industriali con una capacità di 47 chili di bucato. L'attività, comprensiva di una stireria non autorizzata, causava vapori malsani e cattivi odori all'interno degli stessi locali, che poi invadevano tutto il condominio sovrastante.Gli agenti hanno accertato inoltre un impianto elettrico fuori norma, con cavi fissati su pareti piene di umidità e fili scoperti.