I posti più romantici di Roma? Luoghi per innamorarsi, luoghi dove tenersi per mano, luoghi con un tramonto da ricordare. Tra le rovine di millenni, fantasmi di un passato glorioso, oppure dall'alto dei sette colli con le mille cupole disegnate all'orizzonte. Roma è romantica per natura. Vie, strade, piazze, parchi, piccoli luoghi dimenticati. Ce sono a centinaia. Eccone alcuni, forse scontati, ma non per questo meno belli da riscoprire.

1# Il Pincio.

Quella del Pincio è la passeggiata storica più cara ai romani, forse la più bella. Dalla terrazza alle spalle di villa Borghese il panorama su piazza del Popolo è mozzafiato. Il parco del Pincio fu costruito nei primi anni dell ‘800, quando Roma era invasa dai Francesi. Il progetto, in stile neoclassico, del giardino e di piazza del Popolo sono dell'architetto Valadier. È primo giardino pubblico di Roma voluto da Napoleone.

2# Il Campidoglio.

Non la piazza, né la veduta su piazza Venezia. Quella parte, forse, non è granché romantica. Ma dietro il Campidoglio, percorrendo la via che utilizzano le automobili per salire sul colle che ospita il municipio della Capitale, la veduta sui fori romani è incredibile. Al tramonto lo è ancora di più.

3# Il Gianicolo.

Da là si vede davvero tutta Roma. Forse basterebbe questo per rendere Il Gianicolo il luogo più romantico della Capitale. Teatro nel 1849 dell'eroica difesa della Repubblica Romana contro i francesi chiamati da Pio IX a riprendergli Roma, il Gianicolo è diventato, dopo l'Unità d'Italia, un grande parco pubblico e un memoriale del Risorgimento.

4# L'Aventino e il Giardino degli aranci.

Il Giardino degli aranci è teatro di una delle più belle scene, sicuramente la più fiabesca, del film di Paolo Sorrentino, La Grande Bellezza. In Piazza dei Cavalieri di Malta, accostando l'occhio al buco della serratura del portone del Priorato si vede la Cupola di San Pietro. Gli alberi del Giardino degli Aranci sono stati appositamente tagliati in modo da lasciar vedere la cupola.

5# Il Parco dell'Appia Antica

Sedici chilometri di percorso nel Parco dell'Appia Antica, tra acquedotti romani, alberi e prati, ville romane e i ruderi della Roma imperiale.

6# La basilica di Massenzio.

La Basilica di Massenzio è l'emblema della Grande Bellezza. È l'ultima e la più grande basilica civile del centro monumentale di Roma. Illuminata di notte è stupenda.

7# Trinità dei Monti.

Un classico. La scalinata di Trinità dei Monti è forse la cartolina più famosa di Roma (Colosseo escluso). All'angolo destro della scalinata c'è la casa del poeta inglese John Keats, un maestro del Romanticismo.

8#La fontana degli innamorati.

Fontana di Trevi è la più famosa di Roma. Ma in pochi sanno che sul lato destro esterno della fontana si trova una vaschetta rettangolare con due piccole cannelle: la fontana degli innamorati. Si dice che le coppie che bevono a questa fontanella resteranno innamorate e fedeli per sempre.

9# Villa Ada.

Villa Ada è il secondo più grande parco pubblico di Roma dopo villa Doria-Pamphili. Il suo laghetto d'estate al tramonto è uno dei luoghi più rilassanti (e romantici di Roma)

10# Il lungotevere.

Il punto più bello e scenografico è senza dubbio quello all'altezza dell'Isola Tiberina. Da quando Federico Moccia parlò dei lucchetti degli innamorati nel suo libro “Tre metri sopra il cielo”, anche ponte Milvio è una meta d'obbligo.