Un ragazzo di soli 14 anni è morto cadendo nel vuoto dal sesto piano a Frosinone. Il drammatico episodio risale a ieri pomeriggio, intorno alle 17, in un quartiere di edilizia popolare della città. Una zona nota come ‘Casermone’, dal nome dei palazzi che compongono la struttura all'interno della quale si trovava il ragazzo, nel quartiere di Selva Piana. Secondo quanto emerso dopo le prime ricostruzioni, il giovane stava giocando con un suo amico quando è salito sopra una pensilina in vetro che si trova tra le due palazzine: lì i due amici stavano giocando quando è avvenuta la tragica caduta del 14enne dall'altezza del sesto piano.

Non è ancora noto come sia successo, ma in quel momento la struttura ha ceduto. Tra le prime ipotesi c’è quella che a causare il cedimento sia stato il peso e un movimento brusco dei ragazzi. La giovane vittima è così volata a terra e per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che insieme alla polizia locale e agli agenti della squadra mobile hanno effettuato i primi rilievi del caso.

Gli agenti della questura di Frosinone stanno ora conducendo le indagini per provare a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e per capire se ci possano essere ulteriori responsabilità, oltre a stabilire come abbia realmente fatto a cedere questo lucernario da cui poi il 14enne è caduto perdendo la vita. Inutili i soccorsi del 118 prontamente arrivati sul posto: il ragazzo aveva già perso la vita quando i sanitari hanno raggiunto il cosiddetto Casermone.