Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ed estorsione. Queste le accuse nei confronti di sei uomini, quattro italiani e due romeni, accusati di far prostituire alcune ragazze, tra i 20 e i 30 anni, tutte di nazionalità romana. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, che questa mattina hanno eseguito nei confronti dei sei indagati un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Velletri, le giovani erano costrette a prostituirsi, come documenta un video degli stessi militari, su via Ardeatina.

Le indagini sono cominciate grazie alle denuncia presentata da una delle ragazze, stanca delle continue violenze. Secondo i carabinieri di Pomezia, gli sfruttatori costringevano le donne, con minacce e soprusi, a consegnargli parte dei loro guadagni. Due degli arrestati sono stati accompagnati al carcere di Velletri, mentre gli altri quattro ora si trovano agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.