in foto: Foto dal gruppo Facebook "Noi che amiamo Santa Marinella"

Bomba d'acqua nella notte sulla capitale e sul litorale. Tra mezzanotte e l'una un violento nubifragio ha colpito Roma e provincia, anticipato e accompagnato da una vera e propria tempesta di fulmini che ha illuminato a giorno la notte.

Tante le telefonate arrivate ai vigili del fuoco e al numero uno per l'emergenze: alberi caduti, su via Aurelia e sulla via del Mare e su via Cristoforo Colombo ad esempio; e strade allagate, in particolare tra Fiumicino e Santa Marinella, ma anche in città.

Dopo cento giorni torna a piovere su Roma.

Dopo tre mesi di siccità la pioggia è tornata sulla capitale. Venerdì un'acquazzone è tornato a bagnare e pulire le strade della città, mostrando ancora una volta come alla prima difficoltà la città si blocchi: sono bastati pochi minuti di pioggia intensa per portare alla chiusura di tre stazioni della metropolitana.

Piove ma Acea non esclude il razionamento.

Nonostante le intense piogge sul Centro e il Nord Italia, Acea non esclude che sarà necessario il razionamento notturno dell'acqua a Roma e Fiumicino. Il piano, messo a punto negli scorsi giorni sarà valutato domani nella sua applicazione.