Era a torso nudo, per strada, armato di pistola e minacciava i passanti: così un ragazzo è stato arrestato dopo le segnalazioni arrivate al 112 da parte di numerosi cittadini. Sono intervenuti gli agenti della polizia di stato del commissariato Casilino che, arrivati in via Fontana Candida, sono riusciti a scoprire che il ragazzo armato si era spostato in direzione di via Casilina, grazie alle testimonianze delle persone presenti.

Una volta rintracciato il ragazzo, i poliziotti si sono avvicinati a lui mentre puntava l’arma nei confronti di alcune auto in transito. Gli hanno quindi intimato di gettare la pistola a terra, ma il ragazzo si è girato e ha puntato la pistola verso gli agenti che hanno quindi estratto le loro pistole intimandogli nuovamente di gettare la sua arma. Il ragazzo ha finalmente ceduto e, secondo quanto riportato, ha iniziato a proferire frasi sconnesse, in evidente stato di agitazione.

Il ragazzo è stato identificato: si tratta di un romano di 23 anni. I poliziotti hanno poi tentato di tranquillizzarlo dialogando con lui e, appena si è distratto, hanno tentato di avvicinarsi per fermarlo. Nonostante la reazione del ragazzo, che ha colpito gli agenti con calci e pugni, è stato bloccato e messo in sicurezza.

La pistola è stata sequestrata: è una replica di una colt calibro 45 priva di tappo rosso contenente pallini in plastica. Il ragazzo, una volta accompagnato negli uffici di polizia, ha continuato a colpire i poliziotti e dimenarsi. È stato arrestato e dovrà rispondere di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale.