"Quando la pasta non è al dente, il cuoco è un deficiente", ammoniva Lino Banfi in "Vieni avanti te che a me vien da ridere". E speriamo che ne sia tuttora convinto, dato che a Roma il popolare comico di Andria aprirà a breve un suo ristorante, anzi un'Orecchietteria, in onore del tipico formato di pasta pugliese. L'inaugurazione dell'Orecchietteria Banfi, che si trova in via Belli 116, vicino a piazza Cavour, è in programma il prossimo 21 settembre.

Il menù dell'Orecchietteria di Lino Banfi: dalle ‘delichete' alle ‘porca puttena'

Il menù è tutto in programma: dalle classiche orecchiette alle ‘cime di rép' alle ‘delichete' e a quelle alla ‘porca puttena'. Chissà, per citare il film ‘Occhio malocchio prezzemolo e finocchio', se le condirà con olio sale e aceto per farsi proteggere dalla madonna dello sterpeto o con il peperoncino e un po’ di insaleta per la madonna dell’incoroneta.

Nella proposta gastronomica non mancano i panzerotti, tra cui spicca il ‘papele papele', le tipiche focacce pugliesi e le friselle. Per quanto riguarda i dolci il comico pugliese propone il ‘Pere che il pompelmo faccia mele', altra citazione da un film di Banfi, in pratica un tortino di mele e pere con gelatina di pompelmo. Il ristorante ha 70 coperti e il giorno dell'apertura, il 21 settembre, sarà aperto al pubblico dalle 11 alle 22. La festa di inaugurazione vera e propria, con musica e spettacoli, è invece prevista per ottobre. L'orecchietteria di Banfi propone anche il take away. Anzi, il servizio ‘Porta a chesa'.